Logo

Cose di passaggio

Quando viaggio in treno prima delle sette a emme,

Soprattutto dopo la metà di Ottobre, quando il sole non ha tutta sta voglia di dimostrar mattina ed una specie di nebbia ricopre case, piscine e tralici,

guardando il riflesso nel finestrino opposto al mio, vedo sempre neve.

Di quella soffice, che appunto ricopre tutto ciò che in quel vetro viene riflesso. Se è condensa o effetto ottico, non importa. Vedo neve e non lo dico a nessuno.

Che poi mi passa la nostalgia de l’estate-sta-finendo tutta in un baleno, d’altronde l’inverno ha il suo fascino, soltanto ad immaginarlo.